Rosso, bianco & sangue blu: la commedia romantica queer che ha scalato le classifiche grazie (anche) ai social

Alex e Henry. Affascinanti, carismatici e apparentemente agli antipodi con il primo figlio della Presidente degli Stati Uniti d’America e il secondo il principe del Regno Unito. Tra i due sembra non correre buon sangue dopo un primo incontro avvenuto in occasione dei Giochi Olimpici che ha portato malumore e antipatia. E le cose non sembrano cambiare quando, in occasione del matrimonio di un membro della famiglia reale, succede un incidente con protagonista proprio la torta nuziale. Una complicanza internazionale che può persino compromettere le relazioni tra i due Paesi.

Viene così concordata una pace forzata dove Alex e Henry sono obbligati a farsi vedere in pubblico e in buoni rapporti. Una relazione nata con l’inganno si trasforma presto in amicizia e poi in qualcosa di più autentico e profondo. Ma cosa significa quando il first son degli States si innamora del rampollo inglese?

Sono queste le premesse di uno dei romanzi più popolari sui social (amatissimo in particolare su Tiktok), Rosso, bianco & sangue blu dell’autore non binario americano Casey McQuiston. Pubblicato in Italia da Hope per la prima volta nel 2021 a cui ha fatto seguito una curata collector’s edition di Mondadori nel 2022, Red, White & Royal Blue sarà presto anche un film disponibile su Prime Video a partire da agosto.

Autore: Casey McQuiston
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Fantastica
Pagine: 492
Data pubblicazione: febbraio 2021

Una storia d’amore queer e spicy: gli ingredienti dietro la ricetta del successo

Rosso, bianco & sangue blu non brilla certo per originalità ma gli ingredienti alla base del romanzo sono la ricetta perfetta per raggiungere il successo. Una storia d’amore queer molto spicy – sono numerose le scene piccanti – con protagonisti due ragazzi che nella realtà farebbero saltare il banco di tutte le riviste di gossip. Casey McQuinston unisce la storia d’amore che tutti gli amanti del genere sognano alle tematiche lgbtq che oggi stanno pian piano prendendo sempre più la scena del panorama editoriale contemporaneo. E pace se la trama è banale, il finale decisamente scontato e l’intreccio prevedibile: Henry e Alex rubano e continueranno a rubare il cuore di tutti i lettori.

La storia scritta da McQuinston non è di certo destinato a diventare un classico contemporaneo ma ha un grande pregio: la capacità di normalizzare l’amore, anche nella sua forma erotica, omossessuale. Le librerie sono piene di romanzi rosa con storie piccanti tra coppie eterosessuali, ma nell’immaginario collettivo forse ancora manca il filone del sesso omosessuale (e non solo di quello). Rosso, bianco & sangue blu diventa così l’occasione di rendere normale qualcosa di cui ancora si parla troppo poco. Insomma, qualche tabù lo spezza.

Non solo amore, ma anche diritti e rivendicazioni

Seppur un pò lasciate sullo sfondo, il romanzo affronta anche altre tematiche attuali che vanno dalla rivendicazione femminile – non è un caso se la mamma di Alex è la prima Presidente donna degli Stati Uniti d’America – alla difesa dei diritti delle classi sociali più deboli. Le origini messicane sono un tratto distintivo del first son a stelle e strisce, tanto da rivendicarlo anche nella campagna per le elezioni presidenziali.

Al tempo stesso Henry si fa promotore di iniziative benefiche in Inghilterra ma anche nel resto del mondo col desiderio poi di difendere le persone discriminate per la loro identità di genere.

Il romanzo non approfondisce fino in fondo questi argomenti ma in qualche modo li inserisce per renderli un elemento non straordinari, di prassi. E alla fine non sarebbe bello che queste difese fossero effettivamente la prassi dei nostri giorni?

Ma quindi, cosa aspettarsi da questa lettura? Spoiler: astenersi perditempo

Rosso, bianco & sangue blu è una lettura adatta a tutti? La risposta è chiaramente no. Inserendosi in un filone ben specifico, quello dei romance, il romanzo è indicato principalmente per gli amanti del genere a cui si aggiunge il pubblico young adult per cui è stato chiaramente scritto. Nel complesso però resta una lettura molto godibile, perfetta anche per chi è poco avvezzo con queste tematiche ma che cerca per l’estate un qualcosa di leggero ma non superficiale. Perfetto per staccare la testa… e per innamorarsi.