La delicata ricerca della felicità: Ribon messaggero d’amore di Ito Ogawa

Recensione dell’ultima uscita di Ito Ogawa. Ribon messagero d’amore, edito da Neri pozza.

Ribon messaggero d’amore è un romanzo scritto dall’autrice Ito Ogawa ed edito dalla casa editrice Neri Pozza, nel 2020, con una bellissima e rappresentativa copertina lilla, raffigurante un piccolo Calopsitta e il Kanji 愛(ai) che significa “amore”.

Trama

La piccola Hibari vive con i genitori e l’eccentrica nonna Sumire, una ex cantante lirica appassionata di birdwatching. Un giorno, tornando da scuola, Hibari scopre che sua nonna, dopo aver trovato tre uova abbandonate, le ha prese con sé per tenerle al caldo e attendere la schiusa.

A schiudersi, tuttavia, è un solo uovo, da cui esce un uccellino implume e minuscolo, subito ribattezzato Ribon, come il nastro invisibile che lega nonna e nipote. Crescendo, Ribon si rivela essere un magnifico esemplare di pappagallo Calopsitta con una curiosa acconciatura e due vistose chiazze arancioni all’altezza delle guance, capace di portare gioia e armonia nella casa.

Un giorno in cui lo sportellino della gabbia è aperto, però, Ribon si libra verso l’azzurro del cielo e va incontro al suo curioso destino di messaggero d’amore per cuori infelici. Volando di casa in casa, infatti, Ribon sarà in grado di riportare un alito di vita nella drammatica quotidianità di una donna che ha da poco perso il figlio; rallegrerà una speciale «casa degli uccelli» dove vengono accolti volatili feriti e in cui lavora il timido Torisu; e verrà adottato da una donna a cui resta poco tempo da vivere, rendendo meno amare le sue giornate…

Narrato con toccante leggerezza, Ribon messaggero d’amore è un’opera profonda e toccante sulla ricerca della felicità e sull’imprevedibilità della vita.

Considerazioni

Ciò che più mi ha colpito di questo romanzo è stata l’estrema delicatezza e dolcezza con cui è narrato il tutto. Ribon messaggero d’amore è un viaggio nelle emozioni e nei sentimenti più profondi e strazianti, che non sprofonda nella tristezza ma, anzi, cerca di scrutare il positivo nel mondo.

Si passa dal legame tra nonna e nipote al concetto di malattia e perdita prematura, di un figlio o di sé. Situazioni complesse e difficili da approfondire, ma Ito Ogawa grazie alla sua penna riesce facilmente a farci immergere in queste quattro “case” e farci affezionare a tutti i suoi personaggi; ognuno con la sua personale storia e le sue caratteristiche distintive.

Ribon, un piccolo volatile che vola di casa in casa, riesce a trasmettere e comunicare le meraviglie della vita e della condivisione.

Cosa che non è molto lontana dalla mia personale visione di “Terapia associata agli animali” (Pet Therapy) o dall’avere animali in casa. Chiunque ne abbia uno sa benissimo il magico potere che questi piccoli esseri viventi sono in grado di donarci, con un semplice sguardo o una carezza.

È il potere innato degli animali saper riuscire a donarci vita in maniera del tutto semplice e inaspettata. Non a caso, diversi studi hanno dimostrato che la sola presenza di un animale nella nostra quotidianità è in grado di abbassare i livelli di Cortisolo all’interno del nostro corpo, riducendo stress e stati depressivi.

Ribon è un po’ questo, un veicolante/assistente d’amore e positività che riesce a condividere la gioia per la vita in maniera del tutto naturale e inconsapevole.