Pride month: Consigli di lettura

Giugno è il Mese “dell’orgoglioLGBT, una ricorrenza internazionale che si celebra ogni anno.
Questa ricorrenza sottolinea l’importanza della lotta per i diritti LGBT ed è soprattutto dedicata alla celebrazione e alla commemorazione dell’intera comunità.
Anche quest’anno noi del team UL abbiamo pensato di fornirvi dei consigli di lettura che convogliono testi più conosciuti e meno conosciuti come testi dove la tematica è più centrale e altri meno.
Avete l’imbarazzo della scelta in base ai vostri interessi, non vi basta che scegliere la vostra prossima lettura.

Gli occhiali d’oro di Giorgio Bassani

Sullo sfondi di una Ferrara affascinante ma oppressa dal fascismo, un giovane studente ebreo incontra Athos Fadigati, un maturo medico stimato da tutti, che cela un segreto irrivelabile: egli è infatti chiuso nella sua torre d’avorio, condannato alla solitudine a causa del suo essere omosessuale, un peccato inespiabile per l’Italia del tempo. In questo romanzo breve Giorgio Bassani ritrae un’Italia assolata eppure misteriosa, sulla soglia del disfacimento, mettendo al centro la storia di un’incomunicabilità.

Altri libertini di Pier Vittorio Tondelli

Un ritratto generazionale scabroso, volgare, crudo, in alcuni punti addirittura ripugnante: sei racconti pregni di droga, prostituzione, povertà e lerciume, tanto che, appena pubblicato nel 1980, venne sequestrato per oscenità. Allo stesso tempo una delle opere letterarie migliori della fine del secolo e ha imposto Tondelli nel panorama letterario italiano ed estero. I ragazzi che popolano queste pagine sono pienamente consci della della loro sessualità e dunque liberi di viverla nella maniera che desiderano.
Tra i sei racconti, o meglio “episodi” stando alla definizione dell’autore di Altri libertini come un “romanzo a episodi”, il più commuovente e toccante è senza dubbio Viaggio, dove viene narrato l’amore che sboccia, fiorisce rigoglioso e infine muore tra il giovane e insicuro protagonista e l’affascinante Dilo.

Heartsopper di Alice Oseman

Nella serie di fumetti di Heartstopper Alice Oseman costruisce una storia in cui l’amore in tutte le sue forme è il vero protagonista. Non ci sono solo Nick e Charlie, i giovani protagonisti che si innamorano, ma un universo di personaggi, che insegnano che ognuno è bello perché è unico. E che la diversità non è uno stigma sociale, bensì l’unicità che ci rende noi stessi. Imperdibile, per imparare ad accettarsi e accettare.

Ragazza, donna, altro di Bernardine Evaristo

Un libro che ormai è diventato un manifesto e di cui tanto si è parlato per la sua potenza narrativa e i temi trattati. Un romanzo corale tutto al femminile, storie che si intrecciano e che toccano il cuore.
Le protagoniste sono donne in lotta contro il pregiudizio, il razzismo, le diversità sociali e di classe in una Londra multietnica ma ancora arretrata. Storie di madri, figlie, femministe, attiviste, bere e forti, di vari orientamenti sessuali ma tutte determinate a vivere in un mondo libero in cui ognuna possa sentirsi unica,

La mano sinistra del buio di U.K. Le guin

Scritto e pubblicato nel 1960, è un romanzo di fantascienza che pone l’attenzione sulla diversità. E’ una riflessione interessante sulla dicotomia di genere (alcuni dei personaggi non sono né uomini né donne) e sulla ricchezza delle differenze.

La canzone di Achille di Madeline Miller

Retelling mitologico che non ha bisogno di presentazioni. La storia d’amore intensa e travolgente tra Achille e Patroclo, due eroi profondamente umani.

Il maggiore e Cher Ami di Kathleen Rooney

Un romanzo che è passato sotto traccia nonostante la profondità delle tematiche trattate. Ambientato durante la prima guerra mondiale, il libro racconta le contraddizioni, le insicurezze e le paure di un Maggiore che è diventato un eroe suo malgrado e del piccione viaggiatore che li ha salvati tutti.
La tematica LGBT è presente perché il Maggiore è omosessuale, ma il romanzo non ruota solo intorno a quello.

Love after love di Ingrid Persuad

Ambientato nell’isola caraibica di Trinidad, il libro racconta la quotidianità di un nucleo famigliare non convenzionale all’interno di una società povera, chiusa e arretrata in cui l’omosessualità è ancora un tabù. Un romanzo sull’amicizia e sui legami.

Ho paura torero di Pedro Lemebel

Ve ne avevamo già parlato in un precedente articolo qui.
Nel libro si incontra un personaggio indimenticabile, La fata dell’angolo, un travestito chiassoso, intenso e malinconico. Una storia dolorosa di di povertà e violenza alle spalle e un nuovo legame che regala un sogno di libertà.