Lirael di Garth Nix: Nuovi personaggi e una trama ancora più avvincente

Lirael è il secondo volume della “Trilogia del Vecchio Regno” di Garth Nix edita da Fazi Editore.
Un nuovo capitolo avvincente e interessante di uno dei maestri del Fantasy, che ha ispirato e continua ad ispirare moltissimi scrittori del genere. Una mole di pagine non indifferente (500), che però sa catturare il lettore fin dall’inizio della storia, catapultandolo ancora una volta nel Vecchio Regno per vivere nuove avventure insieme ai suoi protagonisti.

Trama

Sono passati 17 anni da quando Sabriel e l’attuale re Touchstone hanno sconfitto il temibile Kerrigor riportando ordine tra il mondo dei vivi e quello dei morti.  
Ma ora nuove forze maligne si stanno risvegliando e la storia sposta l’attenzione su due nuovi personaggi che aiuteranno il Vecchio Regno a sconfiggerle.    
Il secondo capitolo della trilogia segue in parallelo le avventure della protagonista da cui prende il nome e Sameth, giovane principe figlio di Sabriel e del Re.         

Lirael è una ragazza orfana che vive insieme alle Clayr, donne veggenti appartenenti ad una setta al servizio del Vecchio Regno. Un mondo, però, di cui non si sente parte. La ragazza infatti non mostra alcuna capacità di veggenza e trascorre le sue giornate ad autocommiserarsi.      
Ma la svolta non tarda ad arrivare. 

Lirael

A Lirael viene data la possibilità di lavorare nella Biblioteca delle Clayr, luogo misterioso e ricco di segreti antichi. Qui la ragazza migliorerà le sue doti magiche e scoprirà che qualcuno ha sempre creduto nelle sue capacità, lasciando i giusti indizi per guidarla verso il suo destino.

Il destino di Lirael si intreccerà proprio con quello di Sameth. Nel libro, parallelamente a quelle di Lirael, seguiamo anche le avventure del principe, partito in tutta segretezza per salvare un amico e affrontare un negromante che rischia di mettere a repentaglio la sicurezza di tutti gli abitanti del Regno.           

Quali prove dovranno affrontare i due protagonisti e in che modo si intrecceranno le loro strade?

Commento

Lirael

In questo secondo capitolo troviamo ancora l’incredibile fantasia di Garth Nix nel creare elementi, personaggi ed intrecci intriganti, in una storia che tiene il lettore incollato alle sue pagine.     

Tutte caratteristiche fondamentali per un fantasy ben costruito e, soprattutto, credibile in ogni sua parte.
Particolarmente apprezzabile, poi, l’approfondimento dei personaggi, migliore rispetto al primo volume della trilogia. In Lirael è più semplice immedesimarsi nei loro pensieri ed emozioni, seguendo le avventure dei protagonisti con maggiore trasporto.    

Inoltre, quello che per alcuni lettori potrebbe essere un punto dolente del romanzo, ovvero il numero di pagine, qui passa in secondo piano. Garth Nix è maestro di suspence e stimola il lettore a continuare nella lettura.

E così si vola tra le righe e le pagine scorrono senza accorgersene, fino ad arrivare al finale che lascia con una gran voglia di scoprire cosa succederà nel terzo e ultimo capitolo della saga.

Insomma, se avete apprezzato il primo volume della trilogia, Lirael sicuramente non vi deluderà e anzi, vi farà amare ancora di più il Vecchio Regno, i suoi personaggi e la sua storia!