Il canto di Mr. Dickens: un romanzo da leggere a Natale

Il canto di Natale di Mr. Dickens è il romanzo d’esordio di Samantha Silva. Pubblicato nel 2017, è arrivato in Italia lo scorso dicembre per la collana I narratori delle tavole di Neri Pozza.

Impossibile non conoscere “Il canto di Natale”, celebre racconto firmato dalla penna di Charles Dickens, diventato poi con il tempo uno dei più famosi racconti di Natale. Ebenezer Scrooge, un vecchio avaro dal cuore di ghiaccio riceve in visita la notte della vigilia di Natale, il fantasma del Natale passato, presente e futuro.

La storia in breve

Nell’inverno del 1843, a poche settimane dal Natale, seduto alla sua scrivania, Charles Dickens è intento a completare l’ultima puntata di Martin Chuzzlewit. Quando riceve la visita inaspettata dei suoi editori, Chapman e Hall annunciandogli che il suo romanzo non sta vendendo bene come tutti speravano.
L’unico modo per salvarsi dal tracollo e dalla bancarotta è quello di scrivere un nuovo libro e sarà meglio che sia un libro adatto alle feste di Natale.

Tutti vogliono qualcosa da lui: i figli non vedono l’ora di ricevere i loro doni di Natale, sua moglie Catherine è eccitata all’idea di organizzare la festa di Natale più grande di quanto si sia mai vista, suo padre si rivolge per saldare l’ennesimo debito e il proprietario del negozio di giocattoli aspetta l’annuale beneficenza per i più bisognosi.

Preoccupato per le proprie finanze e tormentato dagli incubi della povertà Charles Dickens, inizia ad essere ostile con tutti i suoi cari. Ai suoi occhi quella che doveva essere solo una breve storia si rivela invece l’impresa più ardua di sempre, perché pare proprio che Dickens sia afflitto dal blocco dello scrittore.

Tormentato dal suo passato, Dickens vaga senza meta per le strade di una Londra fumosa in cerca di idee e della sua musa, capace di ricondurre da lui l’ispirazione perduta. Finché una notte non incontra Eleanor Lovejoy. Una donna misteriosa e affascinante in mantella viola. Eleanor che gli appare è un fantasma gentile, è forse la sua musa o l’ennesimo ciarlatano in cerca della sua fama?

Una lettera d’amore

Samantha Silva fa del suo “Il canto di Mr Dickensun’opera di fantasia e non una biografia come magari si potrebbe pensare. Una fantasia che va ad intercettare però vari fili di vita, famiglia e amici di Charles Dickens. Forse gli appassionati e gli esperti dello scrittore inglese, potranno storcere un po’ il naso ed obbiettare sull’abbellimento e l’alterazione dell’ordine degli eventi (e dei figli), ma dal punto di vista di Silva il suo intento è stato quello di creare una sorta di lettera da ammiratrice.
Una lettera d’amore, all’Inimitabile Boz, un uomo con molti difetti ma dall’animo buono e caritatevole.
Questa mescolanza tra fiction e realtà dà la vita ad una storia di fantasmi dove lo stesso Dickens assume alcune caratteristiche del vecchio e avaro Scrooge.

Perché leggere Il Canto di Mr Dikens?

Perché consente di ripercorrere, seppur in maniera fantasiosa, il processo creativo di uno degli scrittori inglesi più amati e di come è nato il romanzo di Natale per eccellenza.

Il canto di Mr Dickens tratta le tematiche più care all’autore inglese, quali la solidarietà, la difficoltà della povertà, sempre con uno sguardo benevolo verso l’infanzia, l’amore per il teatro, le ambiguità della società londinese. Il libro si legge con piacere e oltre a narrare la genesi di un capolavoro letterario, spinge il lettore a riflettere sui valori fondamentali alla base del Natale, quali l’altruismo, la generosità e l’amore per la famiglia, perfetta o imperfetta che sia.

Qualche accenno sull’autrice

Samantha Silva è una scrittrice e sceneggiatrice che vive in Idaho.
Si è laureata alla Johns Hopkins University’s School of Advanced International Studies, e ha studiato per un periodo nella sede di Bologna, in Italia. I suoi racconti e i suoi saggi sono apparsi su One Story e LitHub. Un cortometraggio, The Big Burn, che ha scritto e diretto, è stato presentato in anteprima al Sun Valley Film Festival nel 2018. Attualmente sta lavorando all’adattamento per il teatro del suo romanzo di debutto, Mr. Dickens and His Carol.