19 Aprile 2024

I migliori Dark Academia del momento secondo il booktok

Uno dei sottogeneri al momento più popolari, anche nelle sue declinazioni fantasy, è il dark academia. Termine coniato per descrivere un particolare sottogenere estetico e culturale che è emerso soprattutto su piattaforme social come Tumblr e Instagram nel corso degli anni 2010.

In questo filone troviamo storie ambientate in scuole, università o istituti particolari che, tra misteri da risolvere, intrighi, segreti, vecchie librerie polverose e sale studio illuminate da candele, atmosfere cupe e malinconiche, mettono in discussione la morale del mondo accademico. Il tutto con un’attenzione particolare per l’arte, il gotico, il vintage, la poesia, la letteratura classica e neoclassica, con una vena nostalgica e romantica, e una fascinazione oscura per la decadenza dai toni cupi e scuri.

Le opere dark academia spesso affrontano temi come l’isolamento, la passione per lo studio e l’apprendimento, la ricerca dell’immortalità attraverso l’arte o la conoscenza, e talvolta anche temi più oscuri come la morte e la follia.

In questo articolo vi consiglieremo alcuni titoli per approcciarvi al Dark Academia, considerati tra i migliori dai lettori del booktok. È il secondo articolo sulle classifiche che vi proponiamo, nei prossimi mesi continueremo ad analizzare i vari sottogeneri del fantasy con articoli di approfondimento e consigli di lettura. Per una panoramica generale sulle attuali classifiche, vi rimandiamo all’articolo precedentemente pubblicato: leggi qui.

Vita nostra di Marina e Sergej Djačenko

Scritto dal duo ucraino Marina e Sergey Dyachenko, Vita Nostra (Fazi, 2021) si inserisce nel sottogenere alla perfezione, con una storia davvero singolare che segue le vicende di una giovane ragazza russa di nome Sasha Samokhina.

Dopo un bizzarro incontro viene reclutata da un uomo misterioso di nome Farit per frequentare un’inusuale università nascosta in una remota cittadina costiera, dove i libri sono impossibili da leggere, gli insegnanti non danno spiegazioni e gli altri studenti sembrano vivere con la testa altrove. Inizialmente riluttante, Sasha si ritrova coinvolta in una serie di eventi strani e surreali che la portano ad affrontare prove sempre più complesse che sfidano ogni logica e aspettativa. Ma possedere conoscenze arcane ha un prezzo molto alto da pagare, e la protagonista capirà col tempo, decidendo se è disposta o meno a rinunciare interamente alla sua vita precedente.

Vita Nostra si configura quindi come uno straordinario viaggio di formazione in cui si mescolano avventura e conoscenza, fantascienza e filosofia. Se vi interessa saperne di più, vi rimandiamo alla recensione sul nostro sito.

Bunny di Mona Awad

Su toni che virano verso lo humor nero, il weird, la satira e il gusto per l’horror, c’è Bunny, di Mona Awad (Fandango Libri, 2020): la protagonista, Samantha, outsider alla Warren University dove frequenta un corso iper-selettivo di scrittura creativa, non si sente a suo agio tra i suoi colleghi studenti, soprannominati “Bunny” per il loro stretto legame e comportamento esclusivo.

Ben presto entra a far parte di gruppetto di ragazze ricche e vestite di colori pastello che però nascondono dei lati decisamente più oscuri. Infatti, quando Samantha varcherà la soglia che conduce al mondo Bunny, tutto prenderà una piega imprevista e inaspettata, e la protagonista verrà a conoscenza di strani rituali che trasformano delle tranquille studentesse in creature mostruose.

A study Drowing di Ava Reid

Dall’autrice best-seller Ava Reid, è arrivato finalmente in Italia A Study in Drowning- La Storia Sommersa (Il Castoro, 2024).

Una favola oscura, romantica, lirica e potente che intreccia dark academia, historical fantasy e gothic mistery, permettendo al lettore di tuffarsi fin da subito in un’atmosfera quasi onirica, dove gotico e folklore si fondono con grazie e maestria.

Infatti, con estrema cura e delicatezza, l’autrice traccia una storia ammaliante, dove i contorni tra sogno e realtà sono sempre più labili e sfumati. Ogni parola diventa evocativa, capace di incantare il lettore e trascinarlo con sé, in un vortice di emozioni, colpi di scena, misteri e segreti.

Attraverso la protagonista, Effy, l’abile penna dell’autrice lancia un messaggio molto potente contro ogni forma di patriarcato, muovendo una critica pura, fuori da ogni esaltazione o logica commerciale, calcando nel potere dell’auto-determinazione.

Stelle e ottone di Jude Archer

Un altro volume che si incastra perfettamente nel sottogenere è anche Stelle e Ottone (Il Castoro, 2024), di cui potete trovare un piccolo approfondimento cliccando qui.

Babel di R.F. Kuang

Un interessante low historical fantasy auto-conclusivo che mescola elementi dark academia, magia e personaggi morally grey, è Babel (Mondadori, 2023).

Ambientato nella città delle guglie sognanti, nel prestigioso Royal Institute of Translation dell’Università di Oxford in una distopica Londra vittoriana.

Babel è un libro potente, che scava oltre la superficie e le apparenze, diventando un manifesto contro il colonialismo e il razzismo, dove affiorano temi come la difficoltà -e talvolta l’impossibilità- del tradurre, e il profondo legame tra linguaggio e potere. Ve ne abbiamo parlato qui.

La nona casa di Leigh Bardugo

Infine, c’è la saga della Bardugo, che vede protagonista Galaxy “Alex” Stern, con i libri La nona casa (Mondadori, 2020) ed Hell Bent (2023).

La protagonista è una giovane matricola cresciuta nei sobborghi di Los Angelese con una madre hippie, che abbandona molto presto la scuola e si ritrova in un mondo fatto di furti, violenza, omicidi e spacciatori, a cui viene inaspettatamente offerta una borsa di studio per frequentare l’Università di Yale.

La particolarità di questa borsa di studio è che fa parte di una società segreta chiamata la Casa di Lethe, che si occupa di supervisionare le attività occulte all’interno del campus universitario. Alex si troverà sempre più coinvolta in un mondo oscuro e pericoloso, dove la magia, i segreti e gli intrighi si intrecciano con la vita accademica, costretta a navigare tra le sfide di integrarsi in un ambiente elitario, affrontare minacce soprannaturali e scoprire la verità dietro a un omicidio avvenuto all’interno del campus stesso.