Cozy crime: tre libri per scoprire se il genere fa per te

Che cos’è?

Il cozy crime è una categoria di gialli e polizieschi leggeri e ironici nel quale non ritroviamo la brutalità e la violenza che di solito permea le pagine dei thriller.

Spesso i romanzi che appartengono a questo sottogenere sono dei veri e propri “libri coccola” in cui il male viene sconfitto da eroi improbabili (come arzille vecchiette o giornaliste pasticcione) a suon di soffici muffin e fumanti tazzine di tè.

Se vi è capitato di guardare in TV qualche episodio de “La signora in giallo” o di leggere le avventure di Miss Marple, potete immaginare più o meno cosa aspettarvi da queste storie. Trovo che siano perfette per avvicinare al mondo del thriller anche i palati più delicati e romantici.

Un altro elemento che caratterizza fortemente il genere è proprio la componente sentimentale che riveste spesso un ruolo importantissimo nella trama, in particolare l’amicizia che lega i vari personaggi e che smuove le acque quando la situazione si fa critica.

Il centro di tutto resta sempre il caso da risolvere a volte usando il classico metodo logico-deduttivo, altre con metodi meno ortodossi e da “principianti” che però riescono comunque a risolvere il nocciolo della questione.

Ora che sapete a grandi linee le caratteristiche del genere, vi propongo tre libri perfetti per capire se il cozy crime diventerà la vostra nuova passione. Mettetevi comodi e preparate carta e penna!

• Un misterioso omicidio e molti segreti •

Protagonista di questo libro delizioso è Martha Miller, vive in un paesino inglese e prepara un gin alle prugne favoloso. Malvista dai suoi concittadini che sono convinti del fatto che abbia assassinato suo marito per poi seppellirlo in giardino, diventa la sospettata perfetta da incolpare per i misteriosi avvelenamenti che hanno colpito la cittadina di Westleham. Decisa a dimostrare la propria innocenza, avvia una indagine personale insieme all’affascinante vicario del paese.

• Il mio nome è due di picche •

Secondo capitolo di una serie, perfettamente godibile anche come storia a sé, che ha come protagonista una giornalista dalla vita molto ingarbugliata e con un intuito eccezionale che fa invidia ai grandi detective. A farle da spalla, sua madre con le migliori amiche. Arzille vecchiette con la passione per il burraco che si rivelerà un elemento fondamentale ai fini della trama.

• Il club dei delitti del giovedì •

Una casa di riposo extra lusso e quattro vispi vecchietti con la passione per il crimine. Ogni giovedì si riuniscono per studiare e provare a risolvere vecchi casi tra torte soffici, drink tutt’altro che analcolici e partite a scacchi. Quando, proprio nel loro residence, viene perpetrato un omicidio il club non può tirarsi indietro. È arrivato il momento di fare pratica sul campo e dare scacco matto al colpevole.