Ariete Season: consigli di lettura in base al tuo segno

Bentornati all’appuntamento mensile di Astrolibri, stavolta parliamo del primo segno dell’oroscopo occidentale: l’Ariete.

Caratteristiche del segno

La stagione dell’Ariete comincia il 21 marzo e finisce il 19 aprile; è un segno cardinale di fuoco, dominato dal pianeta Marte.

I nati sotto questo segno sono persone dotate di grande coraggio e carisma e senso dell’umorismo. Sanno essere molto passionali in tutto ciò che fanno, soprattutto riguardo a ciò che di più amano e sono anche tra i più indipendenti dello zodiaco. Sono in grado di coinvolgere chiunque gli giri intorno grazie alla loro energia e al loro spirito di iniziativa e al loro entusiasmo, ma attenzione a provocarli!

Come ben sappiamo, tra i loro più grandi difetti c’è l’impulsività, infatti, se qualcosa va storto o se si svegliano semplicemente con la voglia di litigare non fanno nessuno sforzo per mantenere la calma. Inoltre possono essere molto testardi, al punto di non ascoltare mai l’opinione degli altri.

Insomma a noi però dei suoi difetti non importa! Perché? Perché in amore e in amicizia l’Ariete è affettuoso, premuroso e non vi farà mai annoiare, poiché lui stesso odia la routine e la staticità, ma soprattutto è sincero! (caratteristica importantissima).

Pietre portafortuna

Diaspro Rosso: simboleggia il coraggio, aiuta a liberarsi dalle preoccupazioni e aumentare la forza e la resistenza, sia mentale che fisica.

Rubino: gli indiani la chiamavano “pietra del sole” poiché pensavano che al suo interno ardesse la fiamma della vita, che effettivamente rappresenta benissimo la passionalità arietina. Questa pietra rafforza la mente e aiuta a perseguire i propri obiettivi.

Corallo: è una pietra di protezione che respinge le energie negative e attira invece quelle positive.

Corniola: questo cristallo aiuta ad aumentare l’autostima e protegge contro le influenze mentali. E’ utile anche per sviluppare la creatività e aumentare la propria vitalità.

Autori rappresentativi del segno Ariete

Patrizia Cavalli

Nata il 17 Aprile 1947 era una poetessa dal grande senso dell’umorismo, indipendente e brutalmente sincera, tutte caratteristiche che quadrano alla perfezione con il suo segno. In un documentario biografico, che trovate su RaiPlay, racconta di un episodio in cui era talmente furiosa con la sua compagna, che le ha tagliato i capelli nel sonno, solo per farle un dispetto. Cavalli era una donna molto creativa, dall’animo profondo e ardente.

Menzione d’onore di un libro dell’autrice: Vita meravigliosa

Patrizia Cavalli

Milan Kundera

Nato il 1° aprile 1929 è l’autore che attraverso le sue opere letterarie ha unito temi filosofici profondi con l’ironia. Chi altro avrebbe potuto scrivere L’insostenibile leggerezza dell’essere se non un Ariete? Durante la giovinezza ebbe vari scontri politici, spesso all’interno del Partito Comunista cecoslovacco di cui era membro e, in pieno spirito arietino, si fece espellere per due volte a causa del suo essere disaccordo con la linea del partito.

Menzione d’onore di un libro dell’autore: Lo scherzo

Milan Kundera

Consigli per i più coraggiosi

Le persone del segno Ariete sono generalmente molto coraggiose, soprattutto quando devono far valere le proprie idee o si battono per combattere le ingiustizie. Ecco tre consigli:

Oliva Denaro di Viola Ardone

La storia di Oliva che, dopo aver subito un abuso, riesce a trovare il coraggio di denunciare e andare contro una legge ingiusta, in primis per se stessa poi per dare coraggio anche ad altre donne che si sono trovate nella sua stessa situazione.

Un ragazzo normale di Lorenzo Marone

Questo romanzo racconta il coraggio di Giancarlo Siani attraverso gli occhi di Mimì, un bambino che vorrebbe tanto essere come lui, da grande. Mimì considera il giornalista il suo super eroe che ha come arma una penna e come “batmobile” una Mehari verde. Giancarlo Siani, come sappiamo, è il giovane cronista de “Il Mattino” che cade vittima della camorra nel 1985, a soli 26 anni.

Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood

Nella spaventosa Repubblica di Gilead, solo un gruppo di ancelle riescono ad avere la forza di ribellarsi e una di queste è proprio la protagonista, Difred. Con il suo ingegno e l’astuzia, sarà in grado di iniziare una vera e propria ribellione.

Lo so, lo so… tutti consigli belli “strong” per la categoria dei coraggiosi, ma potevo fare altrimenti?

Consigli per chi è più ironico

Cari arieti, avete un grande carisma che si basa sul vostro senso dello humor, dobbiamo ammetterlo tutti. Le battute che fate voi, sono tra le migliori… ma ehi, non ditelo a quelli del Leone. Ecco i titoli:

Diario degli errori di Ennio Flaiano

Flaiano è noto per il suo grande senso dell’umorismo (anche se era dei pesci) che esprimeva spesso con i suoi taglienti aforismi. Questi in particolare sono parte di un suo diario personale e, leggere per credere, sono davvero molto divertenti.

Così parlò Bellavista di Luciano De Crescenzo

Potevo non inserire un libro di un napoletano in questa categoria? Direi di no. Questo libriccino nasce dopo la visita che alcuni amici “del nord” avevano fatto all’autore, per i quali tenne a casa sua «una specie di corso propedeutico a questa spedizione lombarda nell’habitat partenopeo». Il libro infatti racconta gli aspetti più disparati della città di Napoli con grande ironia.

Una cosa divertente che non farò mai più di David Foster Wallace

Questo è il racconto di una vacanza “di lavoro” su una nave extra-lusso che l’autore ha accettato, salvo poi pentirsene immediatamente. Il suo è un racconto grottesco, in cui compaiono personaggi buffi e sinistri al tempo stesso. Ci sono misteri che non si spiega, tipo: come fanno gli addetti alle pulizie ad essere così veloci? Una cosa però è certa: non farà mai più una crociera.

Consigli per i più passionali

La passione di cui parliamo, arieti, la mettete in qualsiasi cosa: amore, lavoro, amicizia, perseguimento di un obiettivo e pure nelle cose che vi ossessionano, ma questi sono dettagli…

I titoli per voi:

Le schegge di Bret Easton Ellis

I personaggi di questo libro si muovono in modo frenetico, fanno uso di stupefacenti di ogni tipo e non rinunciano a nessun tipo di esperienza che possa far loro sentire emozioni sempre diverse. Sono come schegge impazzite, appunto, che si ossessionano e si abbandonano alle loro passioni.

L’animale morente di Philip Roth

Un professore che s’innamora di una studentessa e insieme si lasceranno bruciare da un’ardente passione che… indovinate un po’? Diventa pure ossessione!

Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas

L’avventuroso Edmond Dantès è l’emblema dell’ariete che mette tutta la sua passione nelle sue azioni e… nel suo desiderio di vendetta.